micro “erba”

Micropiacere verde. L'altro giorno, uscendo di casa mi ha preso alla sprovvista: il profumo dell'erba appena tagliata, credo che compaia anche in qualche canzone, è comunque un profumo atavico, ti riconcilia con la vita, ti ricongiunge alla parte più concreta dell'esistenza, alla terra. Purtroppo era l'ultima volta per quest'anno, adesso l'erba la taglieremo di nuovo in primavera. A lunedì, buon week-end.

micro “colori”

Micropiacere stagionale. Ebbene sì, è arrivato l’autunno, con le prime nebbioline, la temperatura che scende, le giornate che si accorciano e i colori tipici di questa stagione. Credo che migliaia di poeti con parole migliori delle mie abbiano descritto i colori di questa stagione, per cui non aggiungo parole inutili. Godiamoceli prima che l’inverno ce li porti via!

micro “tergicristallo”

Microtrauma automobilistico. Stamattina in autostrada si è dilaniato un insetto enorme sul mio vetro. Peccato che l'acqua nello spruzzino lavavetri sia finita. Così il tergicristallo, muovendosi a secco, ha spalmato il cadavere dell'animale su tutto il vetro!! Diciamo che la visuale è leggermente alterata… se vedete stasera uno che viaggia in autostrada a zig-zag, non pensate subito che ha bevuto, … Continua a leggere

micro “biro”

Microtrauma stilografico. Qualche giorno fa è “morta” la mia biro preferita. Anonima penna a sfera, inchiostro nero, tratto perfetto, mai sbavature, la giusta dimensone del segno sulla carta, non si doveva calcare né troppo né troppo poco, sempre pronta all’uso, senza quelle battute a vuoto che di solito hanno le penne a sfera quando non le usi da un po’. … Continua a leggere

micro “nodo”

Micropiacere da lunedì mattina. Il lunedì mattina il nodo della cravatta non mi viene mai al primo colpo, non so se è un rifiuto psicologico dopo il week-end da sbragato, ma di fatto il lunedì le mani a contatto con la cravatta diventano anarchiche e vanno per i fatti loro. Di solito il nodo buono arriva al terzo tentativo, il … Continua a leggere

micro “doppio ritorto”

Microtrauma da abbigliamento. Stamattina indosso una camicia di cotone doppio ritorto. Ce l’ho da anni, ha ancora la tasca (adesso mi piacciono senza) e mentre la indossavo ho deciso che è l’ultima volta che lo faccio, perchè inizia ad essere rovinata. E così ho iniziato a pensare a quante magliette, camicie, pantaloni mi hanno vestito negli anni e come a … Continua a leggere

micro “al limone”

Micropiacere da mattina presto, zona colazione. La miscela di zucchero e limone nel tè, quando è giusta giusta, né troppo limone, che rende il tè troppo brusco, né troppo zucchero, che lo rende troppo dolce…. Non sempre ci azzecco, anzi, è un micropiacere che non capita troppo spesso…

micro “autunnale”

Oggi, primo giorno di autunno, inizierei con un micro-piacere, per scacciare la malinconia della stagione in arrivo. Micro-piacere è quando in giornate come queste, l’aria è freschina alla mattina presto e alla sera, e la macchina che sta al sole tutto il giorno crea un micro-clima al suo interno, che ti scalda le ossa quando ci sali per tornare a … Continua a leggere

Benvenuti

Ciao a tutti, sono mikromakro, nickname scandaloso, e semplicemente voglio condividere con altri la suddivisione delle esperienze della vita tra micropiaceri, microtraumi, macropiaceri e macrotraumi. Esempio? MicroPiacere: il sale che resta nel pacchetto dei crackers, quando sono finiti, che te lo spari giù in bocca con la mano a cucchiaietta… che figata!! MicroTrauma: la mattina, ti lavi la faccia con … Continua a leggere