Micro “ascella”

Microtrauma scooteristico. La stagione regge, nel senso che finora non è stato un autunno particolarmente piovoso, e allora continuo a utilizzare lo scooter per recarmi al lavoro. Il fatto è che, alle otto di mattina, la temperatura si aggira attorno ai 14/16 gradi. "Parla come mangi!" direbbe un mio caro amico. Tradotto: fa un freddo boia sullo scooter! Le prime che … Continua a leggere

Micro “generazione” bis

Microtrauma generazionale 2 – la vendetta. Ormai credo che solo la componente di auto-lesionismo mi spinga a continuare a parlare con la mia collega ventenne. Non può che essere così. Non vedo altre strade. Si, forse, una malcelata ventata di lolitismo (fenomeno che mi ha colpito qualche anno fa, causa sorella minore di un'amica che ricorda molto vagamente Nicole Kidman) potrebbe essere … Continua a leggere

Micro “generazione”

Microtrauma generazionale. Sky è una notevole fonte di stronzate televisive. A parte un canale dove, a qualsiasi ora, trasmettono "Friends" (piaccia o non piaccia, rimane una cosa inquietante), ci sono alcuni canali che si inventano di tutto. Al momento c'è uno dei tanti reality show niente male: una donna con 14 uomini, alcuni etero, altri gay (a sua insaputa). Ogni … Continua a leggere

micro “paletto” n.10

Micropiacere coerente. Ho un collega adulatore, di quelli che, cesse o fighe che siano, non riescono a non fare complimenti alle donne (credo che tutti abbiano un amico, un parente, un collega così). L'altro giorno è riuscito a dire a una collega visibilmente messa male "Mi sempri splendente più del solito!" Un fenomeno! L'altra mattina, l'ennesima conferma. Alla collega rientrata … Continua a leggere

Micro “sesso”

Microtrauma sessista. Nonostante i quintali di spam che ricevo dove mi si invita a "enlarge your penis" o mi si offrono "love pills" di ogni forma e colore, non sto parlando del mio sesso, e nemmeno delle dimensioni dello stesso. Spiacenti, rientra tutto nella norma, nella media più media che ci sia, nulla di più e nulla di meno. In … Continua a leggere

Micro “lode”

Micropiacere respiratorio. Nei viaggi in autostrada metto un cd. Il viaggio dura circa tre quarti d'ora, giusto il tempo di un cd. Da un po', forse da troppo, mi sparo un live di Battiato. Lasciando stare i soliti commenti a capolavori quali "La cura" o "Centro di gravità permanente", ci sono canzoni che sono piccole perle, talvolta arrangiate in versioni particolari. Una di … Continua a leggere