Micro “ritmo”

Micropiacere post-vacanze. Sono rientrato, nella mia città abituale, nei miei abiti abituali, nel mio lavoro abituale e forse anche nella mia testa (meno abituale del resto). Ma il ritmo, no, non c’è, non vuole proprio arrivare. E mi trovo così a fare quello che ho sempre fatto a una velocità rallentata, e a godere di questa “nuova” dimensione che mi … Continua a leggere