Micro “fanatismo”

Micropiacere postumo. Adesso che è morto, il buon Michael Jackson verrà santificato. La morte cancella tutto, resta il talento che è stato espresso e quello basta. La cosa più triste saranno i commenti di chi lo conosceva, e soprattutto le manifestazioni di gente che finora non si è mai esposta. Se fino a due giorni fa chiedevi a uno “ma … Continua a leggere

Micro “campana”

Microtrauma protettivo. E’ tempo di mutamenti, di crescita, di evoluzione. Così il nuovo lascia spazio al vecchio, imponendosi con le sue incertezze. E qualcuno a me vicino potrebbe fare fatica, potrebbe avere a che fare con cattive influenze, con pessimi amici. Ne soffro, vago per la città sul mio motorino pensandoci e ripensandoci. Che posso farci? Come la risolvo? Come … Continua a leggere

Micro “pragmatismo”

Micropiacere concreto. Finisco mio malgrado in un vortice di seghe mentali. Cosa fa lui, perchè lo fa, motivazioni recondite, come reagisce lei, il marasma mentale che mi coinvolge, che coinvolge gli altri. Mi diverto un po’, poi sinceramente mi rompo i coglioni. La terapia? Pragmatismo, allo stato puro. Lavo in terra, lavo i piatti, tocco il vetro della finestra, tocco … Continua a leggere

Micro “sputtanamento”

Micropiacere solitario. E’ tutto mio, e forse è anche distorto, e quasi perverso, però godo all’idea. In questo posto virtuale, sospeso, parlo spesso di gente che conosco, sputtanandola, o comunque mettendone in evidenza debolezze e aspetti negativi. Ma loro non lo sanno. Figata. E’ lo sfogo, il vero sfogo, fine a se stesso, senza pretese di far migliorare nessuno, senza … Continua a leggere

Micro “mondi”

Microtrauma a due livelli. Alla fine ho ceduto alla tentazione, e sono finito in Facebook. Tutto sommato è come pensavo fosse, e anzi, per certi cose, sembra una vera stronzata. La cosa invece che mi devasta di più è come le persone mettano a nudo le proprie emozioni, i propri stati d’animo e le proprie inquietudini. Sembra quasi una gara … Continua a leggere

Micro “ritorno”

Microtrauma legale. Vicende legali inutili mi portano indietro di sei anni, mi portano a passare una giornata sulle strade (cambiate, zeppe di rotonde), nei centri commerciali (ingranditi, cambiati pure quelli), con le persone (quelle no, identiche sempre a se stesse) di sei anni fa, quando la mia vita era così diversa da ora, quando succedeva tutto e niente, quando erano … Continua a leggere

Micro “canzone”

Microtrauma corale. A me la canzone fatta per il terremoto non piace. Va bene tutto, l’intenzione, l’iniziativa, tutto quello che si vuole. Resta il fatto che la canzone non mi piace. Scusatemi se “canto” fuori dal coro, ma “Do they know it’s christmas time” è tutta un’altra cosa.

Micro “fiche”

Micropiacere d’azzardo. E’ scoppiata la mania del poker, lo si vede in internet e anche alla tele. Sento dopo un bel po’ di tempo un amico milanese, assorbito probabilmente più dal poker che dal lavoro o dalla vita. E mi chiedo se la mia perenne apatia non abbia bisogno di una scossa, di un sussulto. Magari ha ragione chi ha … Continua a leggere