Micro “piena”

Micropiacere bloggaiolo. Era un po’ che non  passavo di qua, in questo blog, e vedo che cmq sono ancora lucido per trovare micropiaceri e microtraumi. Non ho perso la mia vena, non ho perso la capacità di stupirmi o meravigliarmi o dolermi di quello che mi succede. Forse la vita mi chiama a sè molto più di prima, ma ciò non toglie la mia capacità di interpretare a mio modo quello che mi sta attorno. Meglio così, finchè non si esaurisce questa spinta, mi sento come un fiume in piena. Ho sempre visto questo blog come uno sfogo, dove poter esternare i pensieri più fuori di testa, che altrimenti non esprimerei e dove compiacermi per le piccole cose che mi fanno stare bene. Sono il primo che si rende conto che non puoi dire certe cose agli amici, ai colleghi in pausa caffè, ai clienti, ai camerieri o a chiunque ti capiti a tiro. Confidenza o meno, se mi mettessi a parlare di micropiaceri o microtraumi con chiunque, sarebbe difficile per loro non giudicarmi svitato. Almeno qua non vedo le facce stralunate di chi legge.

Micro “piena”ultima modifica: 2010-11-23T00:59:01+01:00da mikromakro
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento