Micro “torta”

Microtrauma americano. Su uno dei tantissimi canali Sky c’è un tizio, italo-americano, che si auto-definisce Re delle Torte in base al fatto che fa delle torte artistiche simulando tavoli da roulette, barche, grattacieli e altro figure possibili e impossibili. E’ in gamba, tanto da meritare un reality, e si vende molto bene, ma sono convinto che il ns. Sal De Riso, il cuoco specializzato in dolci ospite della Clerici, sia molto più estroso, molto più completo e decisamente più preparato. E mi viene da pensare che se fosse in America, altro che Re delle Torte, sarebbe molto più visibile e apprezzato: ecco, la differenza fra noi e loro è che riescono a far diventare un evento, un fenomeno, un’attrazione anche qualcosa o qualcuno che ha del talento ma non è detto che sia il migliore al mondo. Avessimo un centesimo della loro capacità di marketing, potremmo vivere di solo turismo, cucina ed entertainment, con tutte le attrazioni storiche e le mille cucine diverse da città a città che abbiamo in Italia. E potremmo esportare noi i veri Re delle Torte. E questo blog sarebbe nella top ten dei blog mondiali. Ops, forse mi sono fatto prendere la mano.

Micro “torta”ultima modifica: 2011-01-06T00:54:48+01:00da mikromakro
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Micro “torta”

  1. che fiume di post 🙂 sui vecchietti che non si levano dalle bolas hai ragione. dovrebbero fare una legge che arrivato a 65 anni te ne devi andare punto e basta. se hai ancora molto da dare ti dai al volontariato vario. cure degli animali, ripulitura dei greti dei fiumi e via di questo passo.

  2. Per fare un commento ora bisogna avere duemila credenziali. Spero funzioni. Ho provato più volte a scriverti ma nn sono mai stata logata. Misteri di Virgilio. Io lo mollerei..
    Tutto bene Micro. Ora sono solo più “social”. Come tutti. Un bacione. Fanny

Lascia un commento