Micro “pastasciutta”

Microtrauma svedese. Compleanno dell’Ikea, c’è un fantastico sconto che mi aspetta, come dire di no. Intruppato di buon’ora, mi trovo lo stomaco che reclama proprio all’altezza del self-service. Vabbè, abbiamo fatto 30, facciamo anche 31. A parte che il salmone migliore dovrebbe arrivare proprio dalla Svezia, vedo che comunque c’è cibo nostrano (lasagne, risotto, pomodori, formaggio). E poi è pure a buon mercato. Alla fine, un piatto di pastasciutta al pomodoro lo pago meno di due euro. Mi siedo felice. Ho pure risparmiato, e non fa nemmeno schifo, diciamo che si lascia mangiare. Ma poi ci ripenso. Pasta, forse un etto, un po’ di cipolla e olio per il soffritto, e sugo di pomodoro. E mi chiedo che valore dovrebbe avere, nel senso che tutto sommato 2 euro sono il giusto valore. E perchè ho quello strano sorriso ebete sulla faccia? Forse perchè normalmente non si paga MAI il “giusto”prezzo delle cose? Mai visto spegnersi così velocemente un sorriso…

Micro “pastasciutta”ultima modifica: 2011-05-08T01:20:09+02:00da mikromakro
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Micro “pastasciutta”

Lascia un commento