Micro “ammissione”

Micropiacere illuminista. Si parla di ragione, la luce dell’illuminismo, Voltaire e gente simile. Si parla di ragione e torto, buoni e cattivi, bravi e fetenti, vero e falso. E vedo che tutti hanno ragione, sono tutti nel giusto, nel vero. Non c’è una cazzo di ammissione di torto. Dallo spazzino che nel buttare il sacco perde i pezzi, ma ha … Continua a leggere

Micro “posa”

Microtrauma digitale. Partecipo a una cerimonia tra parenti, pranzo al ristorante, bomboniere alla fine, e nel mentre, tra una portata e l’altra, c’è chi estrae la solita macchinetta digitale e scatta foto. C’è uno che beve, uno con la forchetta a mezz’aria, uno che si pulisce col tovagliolo. Poco dopo, fuori a cena, gente che si manda la musichetta di … Continua a leggere

Micro “omologazione”

Microtrauma cartoon. Settimana scorsa su Facebook tutti a mettere le faccine dei cartoni animati preferiti. Il passaparola ha colpito ancora, pare avesse fini di sensibilizzazione, qualcosa per l’infanzia, e via, tutti a cambiare la foto del profilo. Questa settimana si parla dei film preferiti. Da una (forse) buona idea siamo già alla duplicazione, all’omologazione delle idee, alla standardizzazione, alla ripetizione. … Continua a leggere

Micro “campionato”

Micropiacere calcistico. Cinque campionati di fila, più o meno meritati, la Coppa Italia, addirittura la Champions League. Cavolo, ci avevo quasi preso gusto, ero quasi convinto fosse una cosa normale. Le stonature, classiche, c’erano, da Balotelli che è un pirla, a Mourinho che scappa appena può, le dichiarazioni di Milito a Madrid, il tiramolla con Maicon, però erano cose secondario, … Continua a leggere

Micro “pancia”

Microtrauma obeso. Dopo anni e anni e anni mi ritrovo a fare le ferie in riviera, la patria della piadina. Tutto uguale, dalla disposizione dei bagni all’accoglienza dell’hotel, dal colore dell’Adriatico agli aereoplani con gli striscioni appresso. Con qualche novità: non c’è più il tizio con il cesto pieno di pizzette, ma viaggia con un aggeggio cingolato/motorizzato che vende spiedini … Continua a leggere

Micro “intercettazioni”

Micropiacere telefonico. C’è il DDL sulle intercettazioni. Passa, non passa, ci mettono la fiducia, cambiano il testo. E’ un casino, però evidentemente è una cosa che serve al paese, non vedo come non possa essere di primaria importanza. Crisi, disoccupazione, manovrine, tutte palle. Qua è fondamentale vietare le intercettazioni. Se penso alle mie telefonate medie, alla quantità di cagate che … Continua a leggere

Micro “meteo”

Microtrauma previsionale. E’ arrivata la bella stagione, forse, e quindi posso sfoderare il mio scooter urbano. Ha la taglia giusta, nè troppo grosso nè troppo piccolo. Ma non ha un tetto. O capote, che dir si voglia. Certo, è uno scooter. E allora, con il buon Sky al mio fianco, mi trovo a guardare le previsioni meteo prima di uscire … Continua a leggere

Micro “vescica”

Microtrauma manuale. Organizziamo un merendone, con amici, ognuno porta per sé e poi si mischia tutto, spiluccando di qua e di là. C’è da preparare però la “location”, come dicono i fighetti. Chi tira fuori le sedie, chi apparecchia, chi spazza per terra. Io. Con una roba che definire scopa ci vuole della fantasia, l’unica scopa con il manico in … Continua a leggere

Micro “nemesi”

Micropiacere calcistico. La squadra della mia città viaggia in campionati calcistici che nemmeno pensavo esistessero, credo che gli avversari a volte siano squadre di oratorio o simili, per cui mi tocca tornare al vecchio amore, ai nerazzurri che da sempre danno più sofferenza che piacere. In realtà quest’anno butta bene, per cui non mi posso lamentare, anzi, a volte posso … Continua a leggere